Un uomo anziano su una foto in bianco e nero

Storia del marchio VARTA® (1887-1909)

Le batterie VARTA® hanno fornito fino ad oggi una tecnologia all'avanguardia, una straordinaria performance ed eccezionali servizi di assistenza in tutto il mondo per oltre 100 anni.

1887: Adolf Müller apre la strada al futuro successo di VARTA®

Negli anni 1880 si respira ovunque aria di invenzioni grazie a numerose innovazioni tecnologiche, come il motore a combustione interna, i raggi X e la luce elettrica, che trasformano la vita quotidiana. A Hagen, in Germania, Adolf Müller fonda l’azienda Büsche & Müller, dalla quale nascerà VARTA®.

1890: AEG & Siemens investono nell’azienda

AEG e Siemens intraprendono la produzione di accumulatori (componenti base delle batterie) e investono nell'azienda Büsche & Müller, da cui si svilupperà VARTA®. L’azienda viene denominata Accumulatorenfabrik AG (abbreviato in AFA).

1893: Le batterie VARTA® alimentano le prime auto elettriche in Germania

La Baker ‘Runabout’, la prima auto acquistata e guidata da Thomas Edison, è la prima vettura elettrica americana introdotta in Germania da Adolf Müller. Ovviamente è alimentata dalle batterie prodotte da AFA, azienda dalla quale evolverà VARTA®.

1904: Nasce il nome VARTA®

AFA crea il “sub-brand” VARTA®, inizialmente per commercializzare piccoli accumulatori al piombo portatili usati per l’avviamento dei motori, che rendono superflua l’accensione a manovella. VARTA® sta per Vertrieb, Aufladung, Reparatur Transportabler Akkumulatoren, cioè “distribuzione, ricarica e riparazione di accumulatori portatili”.

1905: La guida notturna diventa più sicura

Poiché gli automobilisti escono sempre più spesso di sera, VARTA® produce le prime batterie auto concepite anche per illuminare la strada.

Ricerca Batterie VARTA®

Ricerca Rivenditori VARTA®

Trova altri rivenditori